Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

7 SETTEMBRE MONZA RIPARTE CON I CENTRI CIVICI

Riaprono le porte dei Centri Civici: lunedì 7 settembre riprendono tutte le attività nel rispetto ...

Dal 26 settembre al 4 ottobre Ville Aperte in Brianza

A Monza i «Musei Civici» saranno i grandi protagonisti della 18esima edizione di «Ville Aperte in Br...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • 7 SETTEMBRE MONZA RIPARTE CON I CENTRI CIVICI

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Dal 26 settembre al 4 ottobre Ville Aperte in Brianza

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Riapertura per il GELSIA Point di Muggiò PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lunedì 13 Luglio 2020 19:18
Da mercoledì 15 luglio i clienti potranno recarsi nuovamente allo sportello commerciale di via Cavour, 26.
 
Il Gelsia Point di Muggiò riapre dopo il periodo di chiusura dovuto all'emergenza Covid. La riapertura si inserisce, come da programma, nel piano dell'azienda partito con la riattivazione degli sportelli di Seregno, Desio, Lissone, Cesano Maderno, Limbiate, Trezzo sull'Adda, Canegrate, Cesano Maderno, Giussano e Meda.
 
I Gelsia Point sono ora aperti al pubblico con orari estesi e nuove modalità di gestione della clientela. Lo sportello di Muggiò, per venire incontro alle diverse esigenze dei clienti, sarà soggetto ad una pianificazione oraria di 18 ore settimanali contro le 5 del periodo pre-Covid. In più, lo sportello sarà aperto 5 giorni a settimana contro i 2 a cui il pubblico era abituato in precedenza e, a partire dal 15 luglio, per due giorni a settimana i clienti potranno recarsi in via Cavour 26 anche durante l'orario di pausa pranzo, un modo per essere certi di soddisfare le necessità di tutta la clientela.
 
Nello specifico, gli orari di apertura al pubblico saranno i seguenti: lunedì dalle 15 alle 18, martedì dalle 10 alle 14, mercoledì dalle 15 alle 19, giovedì dalle 10 alle 14 e venerdì dalle 15 alle 18.
 
La Società ha inoltre provveduto a garantire la corretta gestione del distanziamento sociale e facilitare l'accesso. Segnaletica a pavimento per indicare il percorso da seguire in ingresso e in uscita, dispenser di gel igienizzante per le mani e totem informativi sono i sistemi messi a punto per proteggere clienti e dipendenti.
Per ripartire insieme in tutta sicurezza, ma con l'energia di sempre, Gelsia ha lanciato inoltre l'operazione a premio "Kit Protezione Gelsia".
 
Fino al 19 settembre, per le sottoscrizioni sul libero mercato di contratti per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale per cambio fornitore (switch) o per la fornitura di gas naturale con passaggio dei clienti già serviti da Gelsia dal mercato tutelato al mercato libero presso i Gelsia Point presenti sul territorio, i clienti riceveranno immediatamente in regalo un esclusivo kit di protezione, con logo Gelsia, composto da pochette, mascherina lavabile e gel mani igienizzante.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Per aiutarci a comprendere le conseguenze mentali del virus

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

MONZA: Una “GRANDE ONDA VERDE” PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MENTALE 2020

Ombrelli verdi focus 1(Laura G. D'Orso). In vista della Giornata Mondiale della Salute Mentale del 10 ottobre #WorldMentalHealthday, la società Lundback Italia promuove una campagna nazionale di sensibilizzazione sui temi della prevenzione e cura della salute mentale, per vincere barriere e pregiudizi.

Covid19 e salute mentale

Il progetto Insieme per la salute Mentale – realizzato in collaborazione con la Società Italia di Psichiatria e di Neuro Psico Farmacologia – si concentra quest’anno sui recentissimi studi relativi alla salute mentale nell’epoca della pandemia, per aiutarci a comprendere le conseguenze del virus anche per questi delicati aspetti, sia dal punto di vista pratico (servizi, assistenza, territorio, ospedale) sia sociale (discriminazioni, stigma, esclusione).

I contenuti scientifici di queste ricerche saranno illustrati venerdì 25 settembre a Milano nel corso di una conferenza stampa nella quale saranno presentate anche le iniziative di sensibilizzazione: tra questi l’evento Ombrelli Verdi che prevede la copertura con 400 ombrelli verdi di una via del centro storico di due città particolarmente suggestive, una al Nord e una al Sud del Paese: per questa edizione sono state scelte Monza e Bari, mentre al termine della manifestazione gli ombrelli saranno donati ad alcune ONLUS del territorio.

La consapevolezzadei traumi psicologici tra bambini, adolescenti, anziani ed anche persone più "fragili" è stato forte e di grande impatto. nessuno di noi può dire di non esserne uscito cambiato!

“Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alle Politiche Sociali Desiree Merlini – consapevoli dell’importanza crescente di far maturare una coscienza diffusa sul benessere psichico, capace di superare i tanti stigmi sociali che ancora caratterizzano queste patologie”.

Anche per questi motivi la città di Monza, fin dall’inizio dell’emergenza Covid, ha voluto istituire un supporto psicologico per coloro che erano stati colpiti dal virus e per quanti più soffrivano gli effetti del lockdown grazie al servizio telefonico ‘Noi ci siamo’: una scelta che si è rivelata particolarmente utile e apprezzata dalle persone sole.

#insiemeperlasalutementale